Stampa
''Con il prezzo del grano e del latte alla stalla che sono oggi piu' bassi di quelli rilevati all'inizio dell'anno le materie prime agricole non offrono alcun alibi ad ulteriori aumenti dei prezzi del latte, pane e della pasta che al contrario dovrebbero diminuire al consumo''. E' quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che ''anche per effetto della forbice tra prezzi alla produzione e alla vendita i consumi alimentari sono stagnanti a crescita zero, in riferimento ai dati sull'inflazione dell' Istat che ad agosto ha rilevato un aumento del 25,6 per cento per la pasta e del 12,1 per cento per il pane''.
Joomla SEF URLs by Artio