Stampa
Attenzione alle richieste di dati sulla propria attivita' per l'aggiornamento delle guide commerciali on line: lo afferma l'Antitrust. Spesso imprese, professionisti o istituzioni che aderiscono a queste iniziative - pensando di farlo a titolo gratuito - sottoscrivono moduli poco chiari, con caratteri piccoli, e sono poi chiamati al pagamento del servizio. Per importi, in media, di mille euro. Sulla vicenda interviene l'Antitrust che si rivolge direttamente alla Procura di Roma.
Joomla SEF URLs by Artio