Stampa
Si allarga la forbice economica tra Italia e Spagna. Lo rivelano gli ultima dati Eurostat, l'ufficio di statistica europeo, secondo i quali anche nel 2007 la Spagna ha superato la Penisola in termini di pil per abitante, a parità di potere d'acquisto.

I dati.
Secondo i dati diffusi oggi da Eurostat, nel 2007 la Spagna si è attestata su quota 107 mentre l'Italia è scesa a quota 101. Nel 2006 l'Italia era a quota 103 e la Spagna a 105. Fonti della Commissione spiegano come già nel 2006 c'era stato «il sorpasso» della Spagna nei confronti dell'Italia sul fronte del pil pro capite - 105 (Spagna) contro 103 (Italia) - ma nel 2007 il gap è passato da 2 a 6 punti.
 
Previsioni per il futuro. La ragione principale - spiegano sempre fonti della commissione è la crescita tumultuosa registrata dal pil spagnolo negli ultimi anni, a fronte di «un incremento quasi nullo, o comunque molto ridotto» del pil italiano. Già nei prossimi mesi potrebbe verificarsi un'inversione di tendenza - spiegano gli esperti - soprattutto a causa della crisi che in Spagna sta colpendo il settore delle costruzioni, e che molto probabilmente causerà un rallentamento della crescita economica.

Lussemburgo primo in Europa. Secondo i dati di Eurostat,  il Lussemburgo si conferma come il paese leader in Europa con un pil pro capite che nel 2007 si è attestato a quota 276: a seguire ci sono l'Irlanda (146), i Paesi Bassi (131), l'Austria (128). Sopra a Spagna e Italia (rispettivamente 107 e 101) si attestano la Francia (111), la Germania (113) e il Regno Unito (116).
Joomla SEF URLs by Artio