IL NUOVO FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO NAZIONALE

di Valeria Zeppilli

Con una recente circolare (la numero 3 del 2 settembre 2019 sotto allegata), l'Agenzia per l'Italia Digitale ha divulgato alcune importanti informazioni relative all'accesso al Fascicolo sanitario elettronico, che è operativo in Italia già da diversi anni.

Il nuovo portale nazionale

L'AgId, in particolare, ha disciplinato una nuova procedura di accesso al Fascicolo sanitario elettronico unificata su tutto il territorio nazionale, che quindi supera le problematiche derivanti dalla gestione regionale degli accessi (come l'obbligo di riaccreditarsi per tutti coloro che si trasferiscono in una nuova Regione e il rischio di duplicazioni e disallineamenti informativi).

 

Accanto al nuovo portale nazionale, l'AgId ha disciplinato anche le funzionalità messe a disposizione delle Regioni e delle Province autonome da parte dell'INI.

Entrata in vigore

La circolare, nella quale i processi e le funzionalità sono descritti nel minimo dettaglio, è entrata in vigore lo scorso 16 settembre 2019, ovverosia il giorno della pubblicazione del documento dell'AgId (redatto in collaborazione con il Ministero della salute, il Ministero dell'economia e delle finanze, le Regioni e le Province) nella Gazzetta Ufficiale.

Cos'è il Fascicolo Sanitario Elettronico?

Ricordiamo che il Fascicolo sanitario elettronico è stato introdotto in Italia dal decreto legge numero 179/2012 ed è divenuto pienamente operativo a partire dal 2017.

Esso contiene, su supporto digitale, tutta la storia clinica di ogni cittadino, dalle analisi, agli esami ai quali si è sottoposto, ai ricoveri e così via.

Joomla SEF URLs by Artio