Stampa

''Senza giri di parole il Governatore della Banca d'Iitalia Draghi ha messo il dito sulla piaga: il credito alle imprese rallenta ancora. E' fondamentale che questa cruda verita' sia digerita dal mondo bancario e si trasformi da allarme in piu' forti assunzioni di responsabilita' per non vanificare lo sforzo quotidiano di milioni di pmi che tentano di resistere alla recessione. Le banche devono fare di piu', debbono cambiare passo. Il Ministro Tremonti ha proposto ad Abi ed associazioni di imprese un avviso comune. Benissimo, si proceda subito con impegni precisi per tutti a cominciare dagli istituti di credito. Altrimenti l'unico avviso di cui dovremo occuparci nei prossimi mesi sara' quello di altre migliaia di chiusure di imprese, di nuovi disoccupati, di nuova usura sempre piu' invadente e distruttiva''. Cosi' una nota di Confesercenti sull'intervento del Governatore all'assemblea dell'Abi.

Joomla SEF URLs by Artio