Stampa
Nel comparto del credito al consumo, il tasso di default (che misura le nuove sofferenze e i ritardi di pagamento di 6 o piu' rate) indica un peggioramento della qualita' del credito piu' marcato nella seconda parte del 2008, attestandosi al 2,6% a dicembre 2008.
Nel comparto dei mutui immobiliari, gli indicatori di rischio proseguono il trend di crescita, nel 2008 il tasso di default e' aumentato di 0,4 punti percentuali attestandosi all'1,6%. E' quanto emerge dal rapporto Assofin/Crif/Prometeia.
Joomla SEF URLs by Artio