Stampa

Sono vietati gettoni e medaglie che somigliano un po’ all’euro. Lo ha stabilito l’Unione europea con il Regolamento n. 46/2009 in considerazione del fatto che i consumatori possono essere indotti a credere che alcuni gettoni o medaglie abbiano un corso legale non soltanto se recano un disegno simile a quelli presenti sulle monete in euro, ma anche se recano alcuni elementi di tali disegni. Pertanto la produzione e la vendita di medaglie e gettoni sono vietati:

a) quando i termini “euro” o “euro cent” ovvero il simbolo euro sono impressi sulle superficie;

b) quando le loro dimensioni rientrano nella banda di riferimento; oppure

c) quando un disegno figurante sulla superficie di medaglie o gettoni è simile a:

i) qualsiasi disegno, o parte di esso, figurante sulla superficie delle monete in euro, compresi in particolare i termini “euro” o “euro cent”, le dodici stelle dell’Unione europea, l’immagine della rappresentazione geografica e le cifre, così come sono riprodotte sulle monete in euro;

ii) i simboli che rappresentano la sovranità degli Stati membri, così come sono rappresentati sulle monete in euro, compresi in particolare le effigi dei Capi di Stato, gli stemmi, i marchi delle zecche, i marchi dei maestri delle zecche, il nome dello Stato membro;

iii) le forme e i disegni dei bordi delle monete in euro, o

iv) il simbolo dell’euro.

Joomla SEF URLs by Artio