Stampa
Anche per la scelta della banche vince il 'passaparola'. Lo spiega una indagine dell'Abi, secondo cui ''contano stampa e tv ma soprattutto il passaparola.
Niente conta piu' dell'esperienza diretta per chi ha un conto. Inoltre la crisi finanziaria non incide sulla fiducia della clientela retail ma impatta sugli addetti ai lavori.
Chi ha un conto corrente da' peso soprattutto all'esperienza diretta e personale. Niente conta di piu'.
Sono questi i primi risultati dell'Indagine ''Le banche e la valorizzazione della reputazione nei confronti della clientela retail'', che l'ABI sta mettendo a punto con l'Universita' di Parma.
Ma quali sono i fattori che determinano la reputazione? Anche qui contano i fatti piu' delle parole. Pesano molto fattori relazionali - mantenere le promesse, correttezza, rispetto dei patti - e altri piu' legati a caratteristiche dell'offerta - professionalita', qualita' dei prodotti, solidita' della banca, affidabilita', rapporto qualita'/prezzo - oltre a circostanze esterne come l'esposizione ai media, passaparola e informazioni di stampa.
Cio' che genera fiducia nei clienti sono i comportamenti dell'azienda, mentre i fattori esterni agiscono come filtro o come rumore.
Joomla SEF URLs by Artio