Stampa

La Società italiana di pediatria (Sip) e la Società italiana di medicina dell'adolescenza hanno realizzato un decalogo -rivolto ai genitori- per un corretto uso di internet da parte di ragazzi e ragazze negli anni della prima adolescenza che sarebbe auspicabile fosse diffuso a tutte le famiglie.

Eccolo:
1) consentire al bambino di navigare in Internet solo se c'e' in casa una persona adulta;

2) non collocare, possibilmente, il computer nella camera del bambino e comunque posizionare lo schermo in modo da renderlo visibile a chi entra o soggiorna nella stanza;

3) impratichirsi all'uso del computer quantomeno allo stesso livello del bambino in modo da non dargli la sensazione di poter operare indisturbato senza possibilita' di controllo;

4) utilizzare tutti i sistemi di protezione attualmente disponibili per inibire l'accesso ai siti non adatti ai bambini;

5) parlare abitualmente con il bambino circa la sua 'navigazione' in Internet, stimolandolo con domande su quanto vede e cercando di rilevare eventuali reticenze;

6) insegnare al bambino che quando si collega nelle chat-line non deve mai dare (ne' chiedere) indirizzo, numero di telefono, o qualunque informazione che possa identificarlo. Essere chiari (anche se non allarmistici) sui rischi che possono derivare dal contatto in chat con sconosciuti;

7) evitare che il bambino sia in Internet (e particolarmente in chat) nelle ore serali; (abituarlo ad avvisare sempre i genitori se qualche "amico di chat" si fa insistente con lui e/o gli chiede informazioni personali o abitudini)

8) navigare e 'chattare' qualche volta insieme a lui, per indurlo ad una confidenza maggiore con i genitori nel riferire i contenuti delle sue conversazioni in rete;

9) cercare (per quanto possibile) di evitare che il bambino abbia una sua casella di mail di cui sia il solo a conoscere la password di accesso;

10) costruire insieme al bambino 'regole condivise' per navigare in Internet, evitando di imporle voi.

Joomla SEF URLs by Artio