Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Uno dei nostri obiettivi è diventare il TUO punto di riferimento!

Se non conosci i tuoi diritti, se non sai come farli valere, se hai problemi con

la Pubblica Amministrazione o con i gestori dei servizi pubblici,

l' U.N.C. ti offre assistenza legale, fiscale e consigli utili, tutelandoti in tutte le sedi,

anche giudiziarie,conciliative,tributarie ...

L' UNIONE fa la forza se dai forza all'UNIONE.

 

Per quest’anno non cambiare stessa spiaggia e stesso mare… diceva una canzone di qualche anno fa, ma oggi sono in tanti invece a voler cambiare  la propria meta vacanziera per poter visitare sempre posti nuovi. Una vacanza al mare, in montagna, al lago, in una capitale europea o internazionale, in crociera o in barca, l’importante è partire. Per ogni viaggio è bene avere delle accortezze prima della partenza e avere ben chiari i propri diritti in caso di necessità.

 

Cosi, se si acquista on-line un pacchetto turistico “tutto compreso” è necessario sapere che dal 1° luglio 2018  sono state introdotte delle importanti novità legislative a favore dei viaggiatori, prima fra tutte quella che ricomprende come “pacchetto turistico” anche i contratti stipulati on-line, i pacchetti “su misura” ed i c.d. pacchetti “dinamici”, dove per “pacchetto turistico” si intende appunto, la combinazione di almeno due tipi di servizi turistici di trasporto, alloggio, noleggio veicoli o altro servizio turistico, ai fini dello stesso viaggio purchè combinati da un unico professionista. Attenti però quando si prenota on-line, perché sono “viaggi tutto compreso” anche quei servizi conclusi con contratti separati con singoli fornitori di servizi turistici, purchè acquistati presso un unico punto vendita, oppure offerti ad un prezzo forfettario, o pubblicizzati comunque con la formula del “pacchetto”. In caso di disservizi pertanto, fate valere i vostri diritti di consumatori vessati e ricordate che in caso di circostanze eccezionali e inevitabili vige anche il diritto di recedere senza penali.

Se invece si desidera noleggiare un’auto per la vacanza, allora è opportuno prima di tutto comparare le diverse offerte possibili cui poter aderire in modo da riuscire a trovare la soluzione più economica e adatta al tipo di viaggio che si ha intenzione di intraprendere. Il prezzo più basso non può essere l’unico parametro di scelta del contratto di autonoleggio, ma è necessario siano incluse almeno due prestazioni importanti come il chilometraggio illimitato e le assicurazioni contro tutti i rischi. In questo ambito infatti è facile che il consumatore incappi in situazioni spiacevoli dopo la riconsegna del veicolo, ecco perché è fondamentale l’informativa precontrattuale in modo da poter pretendere poi l’applicazione dei propri diritti.

Può capitare ad esempio che il consumatore a distanza di mesi dal noleggio, si trovi addebitate sulla carta di credito lasciata in garanzia, delle somme come corrispettivo per la riparazione di danni al veicolo, gestione amministrativa di incidenti o multe, quota dovuta per veicolo consegnato senza il previsto pieno di benzina. Oltre a comparare le diverse offerte di noleggio prima di prenotare il veicolo, è altrettanto necessario al momento del ritiro del veicolo verificare ad esempio che siano indicate le condizioni del veicolo in maniera corretta, onde evitare addebiti “illegittimi” a carco del consumatore di costi per la riparazione di danni preesistenti. Cosi se il veicolo presenta un danno non specificato è fondamentale segnalarlo immediatamente. Attenti anche a controllare le dotazioni del veicolo (come a esempio, la ruota di scorta, e il triangolo) e la documentazione obbligatoria (come il libretto di circolazione e l’assicurazione), per evitare eventuali problemi durante la circolazione o l’addebito di eventuali costi o multe dovuti alla loro mancanza. Prima di sottoscrivere il contratto insomma, leggete con attenzione tutte le clausole e le condizioni previste, compresa l’assicurazione. A fine vacanza al momento della riconsegna poi pretendete che l’integrità dell’autovettura noleggiata sia accertata il prima possibile in modo da poterlo attestare formalmente anche sul contratto siglato e non trovarsi spiacevoli addebiti di spesa indebiti da dover contestare successivamente. Se il veicolo invece, dovesse essere stato danneggiato a causa di un sinistro stradale, sarà necessario ricostruire e descrivere i fatti con la massima precisione andando a sottoscrivere solo documenti di cui si è convinti del contenuto. Se ci si trova all’estero e non si conosce bene la lingua sarà necessario stare più attenti quando di sottoscrivono questi documenti.

Se si viaggia all’estero, dentro e fuori dall’Unione europea, per effettuare i pagamenti prima di partire sarà utile verificare presso la propria banca che la carta di credito sia attiva all’estero, assicurandosi di portare con sé i numeri per un eventuale blocco di emergenza, in caso di problemi come nel caso di furto o smarrimento. In tali casi infatti, la prima cosa da fare è quella di contattare il call center della propria banca per bloccare la carta smarrita o rubata, in modo che l’istituto bancario non appena informato, potrà provvedere all’immediata disattivazione. In caso di furto il denaro eventualmente sottratto dopo la segnalazione del cittadino sarà interamente rimborsato. Sempre in tema di pagamenti, un consiglio è quello di pagare nella valuta locale per evitare commissioni nascoste. Può essere utile inoltre monitorare tutti i pagamenti in tempo reale scaricando una App dedicata in modo da tenere sotto controllo i movimenti e le relative spese. Una informazione utile riguarda l’euro che può essere utilizzato in 19 paesi dell’UE, in particolare in Austria, Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Slovenia e Spagna. Sperando di avervi fornito delle info utili vi auguriamo di trascorrere una piacevole estate.