Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Uno dei nostri obiettivi è diventare il TUO punto di riferimento!

Se non conosci i tuoi diritti, se non sai come farli valere, se hai problemi con

la Pubblica Amministrazione o con i gestori dei servizi pubblici,

l' U.N.C. ti offre assistenza legale, fiscale e consigli utili, tutelandoti in tutte le sedi,

anche giudiziarie,conciliative,tributarie ...

L' UNIONE fa la forza se dai forza all'UNIONE.

 

di Gabriella Lax

È passato l'effetto delle offerte al ribasso, dovute all'avvento della competitiva compagnia francese Iliad, gli operatori tradizionali tornano a rincarare le tariffe. A confermarlo è l'ultima indagine di SosTariffe.it, condotta nel mese di luglio 2019.

Telefonia mobile, i prezzi risalgono con un +54%

Il risultato delle indagini ha portato a scoprire un aumento del 54,10% dei prezzi se si considerano le principali tariffe ricaricabili dei soli operatori tradizionali, cioè dei provider che dispongono di una rete di proprietà in Italia, ossia Tim, Vodafone, Wind, H3G e Iliad.

Facendo un confronto con l'anno precedente, se a luglio 2018 una tariffa ricaricabile comprensiva di chiamate, traffico dati e messaggi (comprese le principali tariffe win back) costava solo 9,11 euro, adesso si passa ai 14,04 euro (54,10% in più). La buona notizia è però che, nel frattempo, i pacchetti offerti si sono arricchiti, soprattutto per quanto riguarda il traffico dati. Aumentati i minuti compresi nell'offerta media che da 2232 sono saliti a 2851 (circa il 27,7% più), e anche gli sms, da 1190 a 1648 (pari al 38,5% in più). Ma l'aumento più significativo ha riguardato il traffico dati, più che raddoppiato rispetto a un anno fa. Le compagnie puntano tutto sulla connettività. Si è passati da 19 gigabyte mensili inclusi ai 48,47 gigabyte compresi ogni mese (circa il 150,5% in più).

Mercato mobile complessivo: sale a + 35,1%

Se ai provider tradizionali si aggiungono i provider cioè che non dispongono di un'infrastruttura di rete propria, e si guarda invece al mercato mobile nel complessivo, i prezzi medi stanno salendo di poco, e tutto sommato le offerte sono ancora molto competitive. Guardando sempre a luglio 2018, il costo medio di un pacchetto si aggirava intorno agli 8,71 euro, questo mese le offerte ricaricabili in media hanno un costo di 11,77 euro, con un aumento del 35,10%. Il rovescio della medaglia racconta che, nel frattempo i pacchetti si sono arricchiti di minuti di conversazione, che da 1765 sono saliti a 2424 (pari al 37,4% in più). Addirittura gli sms sono più che raddoppiati, passando dagli 890 del luglio 2018, ai 1892 di oggi (il 112,6% in più). Il traffico dati compreso nei pacchetti è lievitato, complice anche l'effetto Iliad. L'ideale è offrire ai clienti un'offerta internet mobile quasi illimitata, in grado di coprire anche il fabbisogno dei consumatori più esigenti e sempre connessi. Se solo un anno fa i pacchetti medi comprendevano 14,14 giga mensili, ora le offerte viaggiano intorno ai 39, 13 gigabyte per ogni mese (la bellezza del 176,8% in più).