Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Uno dei nostri obiettivi è diventare il TUO punto di riferimento!

Se non conosci i tuoi diritti, se non sai come farli valere, se hai problemi con

la Pubblica Amministrazione o con i gestori dei servizi pubblici,

l' U.N.C. ti offre assistenza legale, fiscale e consigli utili, tutelandoti in tutte le sedi,

anche giudiziarie,conciliative,tributarie ...

L' UNIONE fa la forza se dai forza all'UNIONE.

 

Cosa fare se si ritiene  scorretta una pubblicità? Molti consumatori rivolgono agli sportelli dell’Unione Nazionale Consumatori questa domanda; ne parliamo con Vincenzo Guggino, Segretario generale dell’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria- IAP che “da oltre 50 anni fissa i parametri per una comunicazione commerciale ‘onesta, veritiera e corretta’ a tutela dei consumatori e della leale concorrenza tra le imprese. Lo fa con un Codice di Autodisciplina a cui aderiscono i principali operatori del settore.”

 

FLESSIBILITÀ E TEMPISMO

 Il Codice di Autodisciplina è costantemente aggiornato per essere vicino alle reali esigenze del settore e sempre sintonizzato con l’evoluzione della società, mantenendo la flessibilità necessaria per cogliere rapidamente mutamenti e nuove istanze, come, ad esempio, quelle poste dalla comunicazione digitale e in particolare dall’influencer marketing. Lo IAP ha infatti varato il Regolamento Digital Chart al fine di mappare le più diffuse forme di comunicazione commerciale digitale e per ciascuna di esse indicare le modalità per rendere trasparente la loro finalità commerciale. Si tratta del primo e finora unico testo di riferimento per il settore in Italia.

INDIPENDENZA, COMPETENZA E TRASPARENZA

Il Codice di Autodisciplina è applicato da due organi indipendenti: il Comitato di Controllo, che agisce a tutela dei cittadini-consumatori e il Giurì, l’organo giudicante. Entrambi assicurano autonomia e imparzialità di giudizio in quanto costituiti da esperti qualificati esterni al mondo della comunicazione commerciale. La sanzione, in caso di accertata non conformità al Codice, è l’immediata cessazione del messaggio. Per garantire la massima trasparenza tutte le decisioni sono pubblicate sul sito www.iap.it.

RAPIDITÀ E CHIAREZZA PER IL CONSUMATORE

Il Codice di Autodisciplina utilizza formulazioni chiare e comprensibili applicate con procedure libere da formalismi, assicurando tempi rapidi di intervento (in genere i casi più complessi sono esaminati e risolti in 8-12 giorni lavorativi). Anche il singolo consumatore può segnalare gratuitamente un messaggio ritenuto improprio. Oltre il 90% delle decisioni riguarda la tutela del cittadino.

UN GIUDIZIO CHE FA GIURISPRUDENZA

Direttive, documenti comunitari, leggi e sentenze dei giudici italiani riconoscono da tempo all’Autodisciplina pubblicitaria il ruolo e il valore di sistema di giustizia alternativo a quello statuale, in grado quindi di alleviarne compiti ed oneri, senza costi per lo Stato. Un’efficace e rappresentativa Autodisciplina scongiura inoltre il ricorso a norme legislative di dettaglio, talvolta ingiustificatamente penalizzanti.

TUTTI POSSONO FARE UNA SEGNALAZIONE

Se il consumatore, dunque, ritiene che una pubblicità sia offensiva, ingannevole, violenta o volgare può segnalarlo allo IAP compilando e inviando il modulo per le segnalazioni.

Autore: Vincenzo Guggino_Segretario generale IAP