Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Uno dei nostri obiettivi è diventare il TUO punto di riferimento!

Se non conosci i tuoi diritti, se non sai come farli valere, se hai problemi con

la Pubblica Amministrazione o con i gestori dei servizi pubblici,

l' U.N.C. ti offre assistenza legale, fiscale e consigli utili, tutelandoti in tutte le sedi,

anche giudiziarie,conciliative,tributarie ...

L' UNIONE fa la forza se dai forza all'UNIONE.

 

Oltre 420 mila confezioni di farmaci che aiuteranno 539 mila persone in difficoltà. Un aumento nella raccolta di oltre il 10% rispetto allo scorso anno. Il 7,5% di adesioni in più da parte delle farmacie e un aumento di volontari, circa 20 mila, impegnati nell’iniziativa. Questi i numeri snocciolati dal Banco Farmaceutico come bilancio della Giornata di raccolta del farmaco che si è svolta sabato scorso.

 

“La Giornata di Raccolta del Farmaco, quest’anno, ha decisamente superato le aspettative: sono cresciuti significativamente il numero di medicinali raccolti, quello delle farmacie aderenti e quello dei volontari che hanno partecipato all’evento – ha detto Sergio Daniotti, presidente della Fondazione Banco Farmaceutico onlus – Si tratta di un risultato che, indubbiamente, ci fa volgere gli occhi al futuro con sguardo speranzoso. Tuttavia, i risultati non esauriscono il valore del gesto che sabato un piccolo popolo ha compiuto: chi ha dato alcune ore o, in certi casi, alcune giornate del proprio tempo per costruire la GRF, ha testimoniato la possibilità di un nuovo modo di agire affinché la nostra società cambi in meglio. Un modo in cui la gratuità costituisce l’espressione della propria libertà di realizzarsi pienamente facendo insieme del bene”.

Sabato scorso sono state raccolte oltre 420 mila confezioni di farmaci da banco (erano 376.692 lo scorso anno) cojn un aumento di oltre il 10%. I medicinali donati aiuteranno più di 539 mila persone povere di cui si prendono cura 1.818 enti assistenziali convenzionati con la Fondazione Banco Farmaceutico onlus (+2,9% rispetto ai 1.768 del 2018). Gli enti hanno espresso un fabbisogno pari a 1.040.288 farmaci, che sarà coperto al 40% grazie ai farmaci raccolti durante questa edizione della Giornata. All’iniziativa hanno aderito 4.488 farmacie (+313 rispetto alle 4.175 del 2018, pari a un incremento del 7,5%) e circa 15 mila farmacisti.

Da segnalare, fra le iniziative del Banco Farmaceutico, anche il “Recupero Farmaci Validi”. All’interno delle farmacie che aderiscono all’iniziativa (qui le informazioni dettagliate) si può, con l’assistenza del farmacista, donare i medicinali di cui non si ha più bisogno. Nelle case vengono infatti sprecati, o rimangono inutilizzati, molti farmaci ancora validi. Il Banco Farmaceutico ha dunque promosso il progetto “Recupero Farmaci Validi non Scaduti”. Le farmacie che aderiscono hanno dei contenitori in cui con l’assistenza dei farmacisti si possono donare i medicinali che non servono più. Possono essere recuperati farmaci con almeno 8 mesi di validità, correttamente conservati nella loro confezione originale integra, con l’esclusione dei farmaci che richiedono conservazione a temperatura controllata, quelli ospedalieri (fascia H) e appartenenti alla categoria delle sostanze psicotrope e stupefacenti.