Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Uno dei nostri obiettivi è diventare il TUO punto di riferimento!

Se non conosci i tuoi diritti, se non sai come farli valere, se hai problemi con

la Pubblica Amministrazione o con i gestori dei servizi pubblici,

l' U.N.C. ti offre assistenza legale, fiscale e consigli utili, tutelandoti in tutte le sedi,

anche giudiziarie,conciliative,tributarie ...

L' UNIONE fa la forza se dai forza all'UNIONE.

 

Il periodo natalizio è ormai nel pieno delle sue ferventi attività: è tempo di liste dei desideri, di pacchetti da confezionare, di dolci da sfornare, di ricette da sperimentare. Gli addobbi invece fanno bella mostra di sé già da diverso tempo: sulla scia delle prime vetrine decorate con neve al polistirolo, fiocchi rossi e lucine sfavillanti, circa il 33% degli italiani ha deciso di scendere in cantina e tirar fuori anzitempo albero di Natale, palline, puntale e tutto il campionario di accessori che sanno di festa.

 

Secondo un sondaggio di Immobiliare.it, infatti, sono tanti coloro che hanno già vestito di Natale le proprie case, anche se il 57% continua a seguire la tradizione e attende l’8 dicembre per mettere mano agli addobbi. Dai risultati del questionario emerge inoltre che le decorazioni rimangono un affare di famiglia: il 44% dichiara di coinvolgere proprio tutti quando arriva il momento di preparare alberi e ornamenti.

Che il Natale sia un momento più legato alla tradizione che al glamour è confermato dalla tipologia di addobbi preferita dagli italiani. Solo il 13% ha detto di utilizzare elementi di design mentre il 70% dichiara di aver comprato tutto nei tradizionali mercatini o durante dei viaggi; il 17%, infine, utilizza soltanto addobbi faidate.

L’area living è lo spazio che riceve maggiore attenzione e il 76% concentra i suoi “sforzi” soltanto in questa zona; una persona su cinque, però, ha ammesso di decorare tutto, bagno compreso.

L’albero si conferma grande protagonista delle feste, al punto che per il 73% di chi ha risposto al sondaggio è proprio questo l’elemento immancabile nella propria abitazione durante le feste. Solo il 15% non rinuncerebbe mai al presepe.

Tra chi si impegna a portare in casa l’atmosfera natalizia, il 57% non aspetta oltre la Befana per riporre in cantina tutti gli addobbi mentre il 35% dichiara di farlo solo quando ha tempo, ma comunque entro la fine di gennaio. Solo un 8% ammette, per pigrizia o nostalgia, di mantenere la casa decorata fino a febbraio.

La casa non è soltanto la protagonista indiscussa degli addobbi ma anche dei desideri che gli italiani rivolgono a Babbo Natale: il 58% vorrebbe infatti includere un’abitazione nuova nella lista dei regali da ricevere. Tra gli intervistati, inoltre, poco meno di una persona su tre (30%) sarebbe felice di trovare sotto l’albero una stanza o qualche metro quadro in più nella sua casa; il 28% sogna invece uno spazio esterno; infine un italiano su quattro si dichiara pienamente soddisfatto della sua abitazione e preferisce destinare a qualcos’altro le sue richieste a Babbo Natale.