Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Uno dei nostri obiettivi è diventare il TUO punto di riferimento!

Se non conosci i tuoi diritti, se non sai come farli valere, se hai problemi con

la Pubblica Amministrazione o con i gestori dei servizi pubblici,

l' U.N.C. ti offre assistenza legale, fiscale e consigli utili, tutelandoti in tutte le sedi,

anche giudiziarie,conciliative,tributarie ...

L' UNIONE fa la forza se dai forza all'UNIONE.

 

Con l’emergenza Coronavirus, la mia palestra mi ha proposto di “congelare” il mio abbonamento annuale (ad ingresso libero) dicendomi che potrò riprenderlo quando l’emergenza sarà finita. Ma io non so né quando passerà l’emergenza, né se avrò ancora intenzione di andare in palestra. Sono costretto ad accettare il congelamento o posso richiedere un rimborso almeno parziale del mio abbonamento?

 In questi giorni ai nostri sportelli stiamo ricevendo diverse segnalazioni da parte di consumatori che si lamentano di come alcuni operatori stiano loro proponendo di “congelare” gli abbonamenti per poi riprenderli a emergenza finita. Chiariamo subito che questa è un’opzione che il consumatore è libero di accettare o meno, visto che, proprio come in questo caso, non è detto che abbia interesse a prolungare la frequentazione della palestra (anche per il rischio della chiusura definitiva del centro).

Avendo sottoscritto un abbonamento annuale, ha quindi diritto al rimborso della quota parte di abbonamento del quale non può usufruire.

Diversamente, se il contratto prevedesse un numero prestabilito di ingressi senza scadenze temporali, allora è ragionevole ritenere che l’utente possa usare il suo diritto di accesso quando sarà finita l’emergenza.

Autore: Massimiliano Dona