Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Uno dei nostri obiettivi è diventare il TUO punto di riferimento!

Se non conosci i tuoi diritti, se non sai come farli valere, se hai problemi con

la Pubblica Amministrazione o con i gestori dei servizi pubblici,

l' U.N.C. ti offre assistenza legale, fiscale e consigli utili, tutelandoti in tutte le sedi,

anche giudiziarie,conciliative,tributarie ...

L' UNIONE fa la forza se dai forza all'UNIONE.

 

Ho fatto un ordine online. Oggi mi contatta il negozio dicendomi che purtroppo nell’ordine di un articolo il prezzo agganciato era di un altro articolo che costa 40 euro di meno, per cui vogliono restituirmi tutto l’importo dell’ordine a meno che io non voglia procedere con il prezzo giusto che è di 40 euro di più. Posso pretendere l’ordine così come l’ho effettuato?

 

Buongiorno, se il contratto è concluso e ha pagato il prezzo dell’articolo, l’errore sul prezzo esposto, (se non facilmente riconoscibile con l’ordinaria diligenza) non può essere opposto al consumatore ai fini dell’annullamento dell’ordine. Infatti, nelle offerte al pubblico il venditore online, deve rispettare il prezzo pubblicizzato e dunque, in caso di errore, dovrà accollarsi la perdita economica.

E’ però bene tenere a mente che la regola generale sui contratti è che entrambe le parti devono comportarsi secondo buona fede. Quindi, a fronte del dovere del venditore di spedire quanto richiesto, nei tempi concordati e al prezzo pattuito, sta quello dell’acquirente di non abusare di errori palesemente riconoscibili. 

Autore: Anna Antico