Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Uno dei nostri obiettivi è diventare il TUO punto di riferimento!

Se non conosci i tuoi diritti, se non sai come farli valere, se hai problemi con

la Pubblica Amministrazione o con i gestori dei servizi pubblici,

l' U.N.C. ti offre assistenza legale, fiscale e consigli utili, tutelandoti in tutte le sedi,

anche giudiziarie,conciliative,tributarie ...

L' UNIONE fa la forza se dai forza all'UNIONE.

 

di Gabriella Lax

Novità riguardo l'indennità di accompagnamento grazie ad una serie di semplificazioni in arrivo. E' stata l'Inps, col messaggio n. 4463 del 28 novembre 2018, a comunicare che dal primo gennaio 2019 entrerà a regime il procedimento di semplificazione delle modalità di accesso alla prestazione assistenziale dell'indennità di accompagnamento per i cittadini ultrasessantacinquenni.

 

Inps, dal 1° gennaio 2019 via con le semplificazioni per l'indennità di accompagnamento

La semplificazione consiste nella possibilità per il cittadino di anticipare al momento della presentazione della domanda di invalidità civile tutte le informazioni di natura socio-economica contenute nel modello AP70, che prima venivano trasmesse solo al termine dell'esito positivo della fase sanitaria.

Grazie all'acquisizione anticipata di tali informazioni, è possibile, una volta definito positivamente l'iter dell'accertamento sanitario, liquidare in tempi brevi la prestazione economica riconosciuta.

L'Inps, nel messaggio, chiarisce inoltre che ultimata con esito positivo la fase sperimentale, a partire dal 1° gennaio 2019 tale modalità di presentazione della domanda di invalidità civile diventerà obbligatoria per tutti i soggetti non più in età lavorativa.

Oggetto della semplificazione saranno anche le domande di accertamento sanitario presentate da coloro che hanno perfezionato il requisito anagrafico secondo i requisiti previgenti (ad esempio, 66 anni e 7 mesi compiuti tra il 1° gennaio 2017 e il 31 dicembre 2018).