Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Uno dei nostri obiettivi è diventare il TUO punto di riferimento!

Se non conosci i tuoi diritti, se non sai come farli valere, se hai problemi con

la Pubblica Amministrazione o con i gestori dei servizi pubblici,

l' U.N.C. ti offre assistenza legale, fiscale e consigli utili, tutelandoti in tutte le sedi,

anche giudiziarie,conciliative,tributarie ...

L' UNIONE fa la forza se dai forza all'UNIONE.

 

Ho sentito parlare della sostituzione fedecommissaria: di che si tratta?

Il nostro ordinamento eccezionalmente ammette di obbligare un erede legittimario (detto anche necessario perché ha diritto per legge a una quota predeterminata di eredità) a conservare i beni ereditati per “restituirli” alla propria morte a chi (persona fisica o ente) abbia avuto cura di lui.

 

È questo l’istituto della sostituzione fedecommissaria, strettamente collegato a quello dell’interdizione.

Condizioni essenziali sono che:

  • l’istituito sia interdetto giudiziale (o minore in stato di infermità mentale); la sostituzione fedecommissaria potrebbe applicarsi anche a persone sorde o cieche dalla nascita, incapaci di provvedere alla cura dei loro interessi;
  • l’istituito sia figlio, discendente o coniuge del testatore;
  • il sostituito sia la persona o ente che, sotto la vigilanza del tutore, abbia avuto cura dell’istituito.

   Consiglio Nazionale del Notariato