Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Uno dei nostri obiettivi è diventare il TUO punto di riferimento!

Se non conosci i tuoi diritti, se non sai come farli valere, se hai problemi con

la Pubblica Amministrazione o con i gestori dei servizi pubblici,

l' U.N.C. ti offre assistenza legale, fiscale e consigli utili, tutelandoti in tutte le sedi,

anche giudiziarie,conciliative,tributarie ...

L' UNIONE fa la forza se dai forza all'UNIONE.

 

L’Autorità ha deciso che i consumatori con bonus in scadenza tra l’1 marzo e il 30 aprile 2020, potranno rinnovare la domanda entro i 60 giorni successivi al termine di questo periodo

Francesca Marras

Dato il momento di emergenza sanitaria, i consumatori avranno più tempo per poter richiedere il rinnovo dei bonus sociali nazionali (elettrico, gas e idrico) e contestuale garanzia della loro continuità. È quanto stabilito da ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti Ambiente) a favore dei cittadini che potrebbero avere difficoltà logistiche a presentare la domanda di rinnovo dei bonus nei termini precedentemente previsti.

Bonus, le nuove scadenze

L’Autorità ha deciso infatti che i consumatori cui il bonus è in scadenza nel periodo 1 marzo-30 aprile 2020, potranno rinnovare la domanda per l’erogazione entro i 60 giorni successivi al termine di questo periodo.

Verrà quindi garantita – dopo le consuete verifiche sulle condizioni di accesso – la continuità degli stessi, con validità retroattiva a partire dalla data di scadenza originaria. Il rinnovo ha la consueta durata di 12 mesi, come previsto dalle norme attuali.

Sospesi i flussi delle comunicazioni

Inoltre, sempre nell’ottica di non attivare inutilmente i consumatori, nel medesimo periodo ARERA ha sospeso le comunicazioni sulla necessità di rinnovo della domanda di bonus, sull’ammissibilità o meno al regime di compensazione, sull’emissione dei bonifici domiciliati agli utenti indiretti e sull’accettazione o meno delle domande di remissione dei bonifici non riscossi.

L’Autorità comunica che il periodo di validità delle previsioni potrà essere aggiornato in conformità ai possibili futuri provvedimenti normativi in materia di emergenza COVID-19.