Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Uno dei nostri obiettivi è diventare il TUO punto di riferimento!

Se non conosci i tuoi diritti, se non sai come farli valere, se hai problemi con

la Pubblica Amministrazione o con i gestori dei servizi pubblici,

l' U.N.C. ti offre assistenza legale, fiscale e consigli utili, tutelandoti in tutte le sedi,

anche giudiziarie,conciliative,tributarie ...

L' UNIONE fa la forza se dai forza all'UNIONE.

 

di Lucia Izzo

A seguito del decreto Milleproroghe, è slittato al 1° luglio 2020 il termine che segna la fine dei servizi di tutela e il passaggio definitivo al libero mercato dell'energia. Da tale data, il servizio di maggior tutela lascerà dunque il posto al mercato libero e i clienti e le piccole imprese che hanno ancora contratti di fornitura a prezzi e condizioni regolate in tutela, dovranno necessariamente scegliere fra le sole offerte presenti sul mercato libero.

 

In attesa della data fatidica, molti fornitori hanno già iniziato a spingere i clienti nella direzione prevista dalla normativa sulla concorrenza con offerte dedicate. Il passaggio al libero mercato dell'energia, infatti, è semplice, gratuito e non prevede interruzioni del servizio né interventi tecnici al contatore luce o al contatore gas. Inoltre, il mercato libero offre tariffe più convenienti rispetto a quelle regolamentate e offerte compressive di una serie di servizi aggiuntivi che non esistono nel mercato tutelato.

Luce e gas: da luglio comunicazione in bolletta

Nelle bollette emesse dai fornitori di luce e gas del mercato tutelato hanno dunque già iniziato a fare capolino le prime comunicazioni volte a informare e orientare i consumatori sul percorso che conduce al passaggio definitivo al libero mercato.

Allo scopo di fornire un'informazione quanto più completa e veritiera, stimolando nei consumatori finali del mercato energetico la giusta consapevolezza su quanto li attende, è intervenuta anche l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA).

L'Autorità ha disposto che tutti gli esercenti la maggior tutela e i fornitori nell'ambito della tutela gas, con riferimento ai soli clienti forniti in maggior tutela e ai soli clienti serviti in tutela gas, dovranno inserire in tutte le fatture emesse nel secondo semestre 2019 il seguente messaggio.

"Gentile Cliente, cambiare contratto o fornitore di energia è semplice, gratuito, non comporta la sostituzione del contatore né l'interruzione della fornitura. Esistono diverse tipologie di offerte luce e gas e può confrontarle su www.ilportaleofferte.it dell'ARERA, l'unico sito pubblico e indipendente. Può anche trovare le offerte PLACET con condizioni contrattuali definite dall'Autorità e prezzo determinato dal fornitore. Per informazioni www.arera.it o numero verde 800 166 654".

La comunicazione rimanda al Portale Offerte realizzato e gestito da Acquirente Unico, come disposto dall'ARERA in attuazione della legge 124/2017 che ha previsto la fine dei servizi di tutela dal 1 luglio 2019, scadenza poi rinviata al 1° luglio 2020 dalla legge di conversione del decreto legge n. 91/2018 (c.d. Milleproroghe).

Il Portale, online dal 1° luglio 2018, si occupa della raccolta e della pubblicazione di tutte le offerte presenti sul mercato di vendita al dettaglio elettrico e gas naturale. Tramite un motore di ricerca di semplice utilizzo, il sito consente a clienti domestici, famiglie e piccole imprese di confrontare e scegliere in modo semplice, chiaro e gratuito le offerte di elettricità e gas.

Arera: opportune azioni complementari all'informativa in bolletta

Nella delibera 197/2019/R/com del 21 maggio 2019 l'Autorità ha ritenuto opportuno individuare e attivare "ulteriori azioni complementari all'informativa in bolletta, caratterizzate da una più forte incisività dal punto di vista comunicativo, finalizzate a rendere maggiormente partecipi dell'evoluzione dei mercati energetici e degli strumenti approntati a loro favore i clienti forniti nei regimi di tutela, valutando altresì l'opportunità di coinvolgere anche i clienti finali già forniti nel mercato libero".

Da qui l'intenzione di avviare uno specifico procedimento finalizzato alla definizione di un quadro di nuovi strumenti regolatori per l'informazione e l'empowerment dei clienti finali nei mercati retail dell'energia elettrica e di gas naturale da parte dei venditori.

Ancora, nell'ambito del medesimo procedimento, Arera ha ritenuto opportuno prevedere la collocazione di diversi esiti conoscitivi e consultivi intermedi finalizzati ad acquisire elementi ed esigenze di intervento da parte di tutti i soggetti interessati e a individuare le specifiche necessità dei clienti con riferimento al tema dell'informazione e della consapevolezza in materia energetica, anche mediante richieste di informazioni, convocazione di appositi gruppi di lavoro con i diversi stakeholder, nonché per mezzo di documenti per la consultazione.