Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Uno dei nostri obiettivi è diventare il TUO punto di riferimento!

Se non conosci i tuoi diritti, se non sai come farli valere, se hai problemi con

la Pubblica Amministrazione o con i gestori dei servizi pubblici,

l' U.N.C. ti offre assistenza legale, fiscale e consigli utili, tutelandoti in tutte le sedi,

anche giudiziarie,conciliative,tributarie ...

L' UNIONE fa la forza se dai forza all'UNIONE.

 

Come approfittare del Black Friday e del Cyber Monday per fare acquisti al risparmio e in sicurezza? Breve vademecum per lo shopping che (forse) verrà

Black Friday e Cyber Monday a prova di acquisto responsabile. Come fare? Questo è un anno critico dal punto di vista dei consumi, fra crisi legata al lockdown e all’andamento della pandemia, forte crescita del commercio elettronico, negozi con orari differenziati a seconda delle località in cui si trovano, calo dei consumi di tutti i beni non alimentare e Natale col grande punto interrogativo.

Così è anche difficile azzardare previsioni sulle vendite del Black Friday, tradizione importata dall’estero ma di fatto entrata da tempo fra gli appuntamenti di shopping segnati sul calendario dai consumatori italiani, non solo Venerdì Nero ma anche Black Weekend e quest’anno partita molto in anticipo anche online.

 

Black Friday e Cyber Monday col punto interrogativo

Come andranno i consumi è difficile da prevedere, tenuto conto delle circostanze. Secondo un’analisi di Tiendeo.it nel Black Friday 2020 solo il 10% dei consumatori ha intenzione di comprare i regali di Natale durante il Black Friday. Niente acquisti impulsivi e niente shopping d’istinto e poco ragionato. Via libera invece allo shopping nel caso di super offerte e dello stretto indispensabile.

Detto questo, però, e dato per certo l’interesse dei consumatori nei confronti del doppio appuntamento Black Friday e Cyber Monday, come fare per acquistare in modo responsabile e sicuro? Proprio Tiendeo.it, compagnia di servizi drive-to-store per il settore retail ed esperti in cataloghi digitali, ha deciso di stilare un vademecum per aiutare i consumatori a sfruttare al meglio Black Friday e Cyber Monday. Lo riportiamo qui di seguito.

Non riempire il carrello di prodotti inutili

Sia che si tratti di acquisti online che offline, è molto facile farsi trasportare dall’entusiasmo e incorrere in dinamiche di acquisti compulsivi. L’offerta continua di prodotti a prezzi scontati e occasioni imperdibili ci fanno perdere di vista cosa davvero ci serve e cosa invece no.

Preparare una wishlist

Si tratta di una lista dei desideri a cui dare un ordine di importanza. Non tutto ha la stessa utilità, vi sono acquisti fondamentali e altri che possono essere rimandati, per questo è importante arrivare al gran giorno con le idee chiare, così da non farsi sopraffare dalla giungla di offerte.

Attenzione alle piccole spese

Sommate fanno le grandi spese. Spesso non ci si rende conto di quanto si spenda proprio per colpa delle cosiddette “spese formica”, che impercettibilmente fanno incrementare il nostro conto finale.

Controllare i prezzi in anticipo

Non limitiamoci a controllare i prezzi nel sito o punto vendita in cui abbiamo intenzione di comprare ma anche da altri per poter comparare sia prima che durante i giorni delle offerte.

Evitare le reti wifi pubbliche

Importantissimo, quando facciamo acquisti online, evitare in modo assoluto le reti wifi pubbliche e prediligere la modalità di navigazione privata. I pirati del web sono sempre all’erta, pronti a captare e sottrarre informazioni personali.

Pagamenti: Paypal, carte di credito e NFC

Pagare gli acquisti online con Paypal su e-commerce è un modo semplice e sicuro di fare i propri acquisti. Se invece non si volesse attivare un account Paypal, l’alternativa migliore è la carta di credito e non quella di debito. In caso di frode infatti, è molto più facile gestire un rimborso o annullare un pagamento. Anche per quanto riguarda i pagamenti con smartphone (NFC), sempre più diffusi e totalmente sicuri, è fondamentale stabilire una somma limite nei pagamenti e inserire un codice pin.

Attenzione alle password e attivare l’antivirus

Un aspetto da non trascurare riguarda la protezione degli account da potenziali attacchi hacker. Come? Prima di tutto attraverso password sicure, ovvero che non facciano riferimento a nomi o date di nascita, avvenimenti e luoghi importanti in qualche modo reperibili. Usare sempre combinazioni di caratteri alfanumerici e speciali. In secondo luogo è bene avere l’antivirus attivo e aggiornato, per evitare che terzi possano entrare in possesso dei nostri dati inserendosi nel nostro sistema.

Non farsi prendere dalla fretta e analizzare il venditore

La fretta si sa, è cattiva consigliera. Prendersi il giusto tempo per raccogliere informazioni relative al venditore (recensioni di altri utenti, informazioni corporative…) è una precauzione di cui difficilmente ci si pente. Quando si compra online un dato importante è il lucchetto in alto nella parte esterna della URL, se è rosso, meglio non comprare e fare molta attenzione. Altro dato importante è la presenza di bollini di sicurezza di acquisto online, come ad esempio “Trusted Shops” o “Symantec”, che garantiscono appunto sicurezza nella transazione.

Privacy e cookies

Proteggere i dati personali è importantissimo (GDPR), per farlo è indispensabile conoscere quali siano, così da poter esercitare i propri diritti in caso di necessità. Riguardo alla privacy, prima di dare consenso a tutto bisogna sempre leggere, così da essere consapevoli di ciò che si autorizza e cosa no sia online, come i cookies, che offline, ad esempio consensi relativi alla geolocalizzazione.

Politiche di reso e customer care

Da non sottovalutare, soprattutto in caso di grandi acquisti, le politiche di reso. A carico di chi sono le spese di spedizione? Quale il tempo limite per fare un reso? A che condizioni? Vi sono norme europee che regolano queste politiche, informarsi bene è il primo passo per tutelarsi. Infine, vi è il servizio di customer care nella fase di post vendita. Per molte imprese rappresenta un punto forte, su cui investire per fidelizzare i clienti, per altre invece, una volta effettuata la transazione, il cliente smette di avere importanza. È vivamente raccomandabile entrare nel merito di questo aspetto prima di completare un acquisto.