Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Uno dei nostri obiettivi è diventare il TUO punto di riferimento!

Se non conosci i tuoi diritti, se non sai come farli valere, se hai problemi con

la Pubblica Amministrazione o con i gestori dei servizi pubblici,

l' U.N.C. ti offre assistenza legale, fiscale e consigli utili, tutelandoti in tutte le sedi,

anche giudiziarie,conciliative,tributarie ...

L' UNIONE fa la forza se dai forza all'UNIONE.

 

Ai passeggeri è consentito portare a bordo solo bagagli a mano di dimensioni tali da essere essere posizionati sotto il sedile di fronte al posto assegnato. Lo comunica ENAC alle compagnie aeree, su indicazioni del Ministero della Salute

Francesca Marras

Ai passeggeri non sarà consentito l’uso delle cappelliere per i bagagli a mano a bordo degli aerei. È quanto comunicato dall’Ente Nazionale per il Trasporto Civile (ENAC) alle compagnie aeree, su indicazioni del Ministero della Salute.

“Ai passeggeri è consentito di portare a bordo solo bagagli di dimensioni tali da essere posizionati sotto il sedile di fronte al posto assegnato. Per ragioni sanitarie non è consentito a nessun titolo l’utilizzo delle cappelliere”, si legge nella nota.

 

L’ENAC conferma, inoltre, le condizioni necessarie per derogare all’obbligo di distanziamento indicate nell’all. 15 del DPCM 11 giugno 2020.

Misurazione della temperatura

Per quanto riguarda la misurazione della temperatura, non sarà necessario un doppio controllo. Questo deve essere effettuato prima dell’accesso all’aeromobile e, nel caso in cui la temperatura superasse i 37,5°, l’accesso a bordo dovrà essere vietato. Non è, pertanto, necessario un ulteriore controllo se il passeggero è stato sottoposto alla misurazione all’ingresso dell’aerostazione e comunque prima dell’imbarco.

Autodichiarazione Covid-19

In merito all’autocertificazione, il Ministero della salute ha fornito il modello che dovrà essere compilato dal passeggero, preferibilmente in modalità elettronica, e consegnato al vettore prima della partenza, in cui il viaggiatore dichiara:

– di non aver avuto contatti stretti con persone affette da patologia COVID 19 negli ultimi due giorni, prima dell’insorgenza dei sintomi e fino a 14 giorni dopo l’insorgenza dei sintomi;

– l’impegno del passeggero a comunicare, al fine della tracciabilità dei contatti, al vettore e alla Autorità sanitaria territoriale competente, l’insorgenza di sintomatologia COVID 19 comparsa entro 8 giorni dallo sbarco dall’aeromobile.