Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Uno dei nostri obiettivi è diventare il TUO punto di riferimento!

Se non conosci i tuoi diritti, se non sai come farli valere, se hai problemi con

la Pubblica Amministrazione o con i gestori dei servizi pubblici,

l' U.N.C. ti offre assistenza legale, fiscale e consigli utili, tutelandoti in tutte le sedi,

anche giudiziarie,conciliative,tributarie ...

L' UNIONE fa la forza se dai forza all'UNIONE.

 

di Gabriella Lax

Un nuovo sistema di telepedaggio unico per tutta l'Unione europea grazie alla normativa appena approvata dall'Eurocamera a Strasburgo con 536 voti a favore, 53 contrari e 17 astensioni. La direttiva era già stata proposta nel 2017, qualche giorno fa è stata votata dal Parlamento in seduta plenaria, a dare attuazione ci dovranno pensare gli Stati membri.

Telepedaggio, unica tariffa in tutta UE

 

Ogni Stato avrà trenta mesi per applicare la nuova normativa, dal momento della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Una tariffa unica europea il cui scopo sarà armonizzare i sistemi di riscossione dei pedaggi tra i Paesi dell'Unione, snellire la burocrazia e risolvere il problema dei mancati pagamenti. La direttiva rende obbligatoria per gli Stati la convivenza delle varie tecnologie, consentendo il recupero dei pagamenti di conducenti che provengono anche da altri Paesi membri. Gli utenti saranno agevolati perché verranno meno gli ostacoli alla competitività per gli autotrasportatori, che fino all'approvazione da tutti gli Stati membri sono stati costretti costretti a portare con sé per ogni viaggio una serie di dispositivi differenti per saldare il costo dei pedaggi delle autostrade nei diversi territori. In base alla novità, grazie ad un solo abbonamento e ad un dispositivo sarà possibile viaggiare quindi su tutta la rete viaria di ogni Stato membro. Come chiarisce il relatore del testo, l'eurodeputato di Forza Italia Massimiliano Salini: «La direttiva che armonizza il sistema di telepedaggio in Europa rende obbligatoria per gli Stati la convivenza delle diverse tecnologie accreditate disponibili, pena l'impossibilità di imporre i pedaggi». Una ulteriore conseguenza sarà il recupero «di mancati pagamenti dei viaggiatori e trasportatori» provenienti da altri Paesi membri, problema attualmente grave e irrisolvibile. Infine, grazie al telepedaggio unico Ue, si stima una diminuzione dei costi di circa 370 milioni di euro l'anno.