Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Uno dei nostri obiettivi è diventare il TUO punto di riferimento!

Se non conosci i tuoi diritti, se non sai come farli valere, se hai problemi con

la Pubblica Amministrazione o con i gestori dei servizi pubblici,

l' U.N.C. ti offre assistenza legale, fiscale e consigli utili, tutelandoti in tutte le sedi,

anche giudiziarie,conciliative,tributarie ...

L' UNIONE fa la forza se dai forza all'UNIONE.

 

Il pagamento del bollo auto è il versamento annuale che tutti coloro che possiedono un'auto devono fare, indipendentemente dalla circolazione del mezzo

Importo del bollo auto

L'importo del bollo auto è condizionato da diversi fattori: potenza del veicolo, impatto ambientale, Regione cui deve essere corrisposto, ecc..

In ogni caso è dato conoscere in anticipo a quanto ammonta la tassa automobilistica, grazie alla consultazione degli strumenti di calcolo presenti sul sito dell'Aci e su quello dell'Agenzia delle Entrate.

 

Bollo auto: come si può pagare

Il soggetto obbligato al pagamento del bollo può farlo presso:

  • gli uffici postali,
  • alcuni istituti bancari, anche tramite sportello Bancomat e/o Internet Banking;
  • le sedi A.C.I,
  • le agenzie di pratiche automobilistiche
  • le tabaccherie convenzionate con la Banca ITB (collegata al ruolo della Regione)
  • le tabaccherie aderenti al circuito Lottomatica o convenzionati con Banca ITB che è collegata al Ruolo della Regione.

I residenti delle Regioni e delle Province convenzionate possono pagare il bollo avvalendosi del servizio Bollonet presente sul sito ACI, che permette anche il pagamento degli avvisi bonari e degli atti di accertamento.

Pagamento bollo auto 2020

Dal 2020 il bollo auto va pagato attraverso il sistema PagoPa, con l'obiettivo di rendere i pagamenti più rapidi e semplici e diminuire le evasioni.

E' comunque possibile continuare ad avvalersi dei tradizionali intermediari per il pagamento, i cui sistemi lo dirottano automaticamente su PagoPa.

Bollo auto: quando si deve pagare

Il pagamento del bollo di un veicolo nuovo deve essere effettuato entro l'ultimo giorno del mese di immatricolazione. Per i veicoli immatricolati gli ultimi giorni del mese, invece, il bollo deve essere pagato entro la fine di quello successivo.

In seguito l'importo della tassa automobilistica è dovuto a decorrere dal primo giorno del mese successivo a quello di scadenza dell'ultimo bollo pagato. Se quindi il mese di scadenza del bollo auto è febbraio, il pagamento può essere effettuato solo a partire dal primo di marzo, facendo attenzione a pagare entro la fine del mese, se non si vuole incorrere in sanzioni e interessi.

Bollo auto: quando non si deve pagare

Il bollo non è dovuto se l'auto è stata rubata, venduta o demolita A questi casi si aggiungono ipotesi particolari di esenzione, alcune variabili da Regione a Regione, altre invece comuni come:

  • invalidità del proprietario dell'auto;
  • possesso di auto storiche o di interesse collezionistico;
  • possesso di auto poco inquinanti, grazie a particolari sistemi di alimentazione (metano, gpl, energia elettrica e con impianto ibrido, che alterna la benzina all'energia elettrica).

Bollo auto scaduto

Se il bollo auto è scaduto, l'automobilista paga delle sanzioni che variano a seconda di quando viene effettuato il versamento. In particolare:

  • tra il quindicesimo e il trentesimo giorno la sanzione è dell'1,50% della tassa;
  • tra il trentunesimo e il novantesimo giorno la sanzione è dell'1,67% della tassa;
  • tra il novantunesimo giorno e l'anno la sanzione è del 3,75% della tassa;
  • oltre l'anno la sanzione è del 30% della tassa.

A tutte le predette somme si aggiungono gli interessi legali giornalieri, stabiliti sulla base di una specifica percentuale.