Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Conto alla rovescia per il saldo dell'Ici: il saldo 2008 deve essere pagato entro martedi' 16 dicembre. L'imposta comunale sugli immobili, da quest'anno cancellata sulla casa di abitazione, sopravvive infatti sulle seconde case e sugli immobili di pregio (case signorili, ville e castelli).

Abolita l’ICI, c’è al Governo chi propone di sostituirla con una generica tassa sui servizi comunali. E’ chiaro che diventerebbe una partita di giro, anzi una presa in giro, ma il peggio è che non si capisce a quali servizi ci si riferisce. All’illuminazione pubblica? Alle fontanelle? Alla segnaletica stradale? Allo spazzamento delle vie, che già si paga con una quota della TARSU? L’inventiva fiscale non ha limiti, come dimostrano gli esempi passati.

Tutto pronto per la presentazione delle domande relative all'acquisizione del bonus straordinario, introdotto dal decreto legge n. 185/2008, e indirizzato a sostenere le famiglie a basso reddito alle prese con gli effetti indotti dalla crisi economica. Il direttore dell'Agenzia delle Entrate ha approvato, infatti, nei giorni scorsi i modelli per la richiesta del bonus che dovranno essere compilati e presentati dai soggetti che ne hanno diritto.

Un aumento del canone Rai nel 2009 di 1,53 euro pari all'adeguamento all'inflazione programmata: l'importo salirà così dai 106 euro del 2008 a 107,5.

La Corte di Cassazione, dichiara illegale l’iva sulla tassa rifiuti, infatti in linea con l'orientamento comunitario, ha stabilito che il corrispettivo che i cittadini devono pagare per la raccolta e smaltimento dei rifiuti è una tassa e non una tariffa. Se fosse una tariffa l'Iva sarebbe applicabile, ma essendo una tassa questo non è legittimo!

L’Unione Nazionale Consumatori Calabria lo aveva già preannunciato nei mesi scorsi ed adesso ci risiamo con il fenomeno dei bollo auto "pazzi"  che vengono notificati ai cittadini a scadenze periodiche, sarebbero infatti circa 2,5 milioni gli avvisi errati di irrogazione di sanzioni emessi dalle Regioni per il recupero del bollo auto.

Se il provvedimento del governo sara' confermato, dal 1 gennaio ogni cliente di Sky avra' un aumento del 10% delle imposte sul suo abbonamento.