Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

I titolari di utenze per la fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale che non hanno la tv devono presentare la dichiarazione sostitutiva di non detenzione dell’apparecchio televisivo entro il 31 gennaio di ogni anno, altrimenti saranno costretti a pagare come minimo il canone del primo semestre, pari a 45,94 euro (il canone annuale è passato nel 2017 da 100 a 90 euro).

Su tutto il patrimonio immobiliare presente in Italia (caseufficinegozi, capannoni) grava un carico fiscale che nel 2016 è stato di 40,2 miliardi di euro.

Rispetto al 2015, comunque, il gettito è sceso di 3,7 miliardi: questa riduzione è stata possibile, in particolar modo, grazie all’eliminazione della Tasi sulla prima casa. A darne conto è l’Ufficio studi della Cgia che è giunto a questo importo sommando i 9,1 miliardi di euro di gettito riconducibili alla redditività degli immobili (Irpef, Ires, imposta di registro/bollo e cedolare secca), i 9,9 miliardi riferiti al trasferimento degli immobili (Iva, imposta di registro/bollo, imposta ipotecaria/catastale, imposta sulle successioni e sulle donazioni) e i 21,2 miliardi di euro riconducibili al possesso dell’immobile (Imu, imposta di scopo e Tasi).

di Lucia Izzo

Dal prossimo anno si dirà addio alle modalità di pagamento in contante e con titoli al portatore delle somme da versare in relazione ai servizi erogati presso gli Uffici Provinciali – Territorio.

Lo ha precisato l'Agenzia delle Entrate, nel provvedimento n. 120473/2017  concernete le modalità attuative e i termini per la riscossione delle tasse ipotecarie e dei tributi speciali catastali da corrispondere agli Uffici Provinciali – Territorio e di ogni altro corrispettivo dovuto in relazione ai servizi ipotecari e catastali resi presso gli Uffici.

La cosiddetta 'tassa Airbnb' introdotta con la manovra correttiva in tema di regime fiscale delle locazioni brevi "appare potenzialmente idonea ad alterare le dinamiche concorrenziali tra i diversi operatori, con possibili ricadute negative sui consumatori finali dei servizi di locazione breve (ovverosia i conduttori)". Lo sottolinea l'Antitrust in una segnalazione ai presidenti delle Camere, al ministro dell'Economia e al direttore dell'Agenzia delle Entrate.

E' caos fiscale. L'allarme arriva dalla Cgia che denuncia come solo nel 2016 il direttore dell’Agenzia delle Entrate abbia firmato 72 provvedimenti e pubblicato, anche con il contributo del Mef circa 50 circolari e 122 risoluzioni per un totale di oltre duemila pagine. Non solo. Sempre lo scorso anno sono state 11, tra leggi e decreti legge in materia fiscale, le novità legislative che hanno a loro volta modificato 110 norme esistenti e sono stati emanati 36 decreti ministeriali composti da ben 138 articoli.

di Valeria Zeppilli

Il beneficio cd. "prima casa" per un acquisto immobiliare spetta anche a chi, all'atto della compravendita, possieda un altro immobile oltre al nuovo che, tuttavia, sia inidoneo ad essere abitato, anche se, ad esempio, è utilizzato come studio professionale.

di Marina Crisafi

Al via i rimborsi per chi ha pagato una Tari maggiorata, a partire dalla data della sua istituzione, nel 2014. È quanto si ricava dalla circolare del ministero dell'economia (n. 1/Df sotto allegata), pubblicata ieri per fornire chiarimenti sulla corretta modalità applicativa della tassa sui rifiuti da parte dei comuni.