Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

"La normativa tributaria mostra particolare attenzione per le persone con disabilità e per i loro familiari, riservando loro numerose agevolazioni fiscali", ricorda l'Agenzia delle Entrate. In pratica chi ha la 104, è portatore cioè di un handicap e presenta una ridotta mobilità, può usufruire di alcuni benefici fiscali nel settore auto: detrazione Irpef del 19% della spesa sostenuta per l’acquisto; Iva agevolata al 4% sull’acquisto; esenzione dal bollo auto e dall’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà.

Sono oltre 2,4 milioni le precompilate spedite all’Agenzia delle Entrate, che registra un aumento del 18% delle dichiarazioni spedite in autonomia dai cittadini. Secondo i dati registrati dal partner tecnologico Sogei al 24 luglio, ultimo giorno utile per l’invio del 730, sono circa 2,3 milioni le dichiarazioni presentate da dipendenti e pensionati tramite la piattaforma web messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, cui si aggiungono quasi 130mila modelli Redditi.

Nel 2017 la pressione fiscale ufficiale è attesa, secondo i calcoli dell’Ufficio studi della Cgia, al 42,5 per cento. Il peso delle tasse sui contribuenti italiani fedeli al fisco, invece, sarà superiore di oltre 6 punti: la pressione fiscale reale, infatti, è prevista al 48,8 per cento.

Anche le ricevute fiscali vanno in vacanza. Al bar e al ristorante, in media, due scontrini su tre sono irregolari e aumentano i casi di evasione totale, sempre più frequenti nel caso di case vacanza e B&b. E' quanto emerge da un'indagine dell'Adnkronos, effettuata con la collaborazione di diverse associazioni dei consumatori sul territorio. Si tratta dell'evasione fiscale quotidiana, quella fatta di caffè pagati direttamente al banco senza passare per la cassa e di conti scritti a penna, magari su una tovaglia carta, nella pizzeria dietro casa.

Le imprese italiane sono le più tartassate d'Europa dal fisco. Secondo i dati dell’Ufficio studi della Cgia, le nostre imprese versano al fisco 105,6 miliardi di euro all’anno: nell’Unione europea solo le aziende tedesche pagano un importo complessivo superiore (135,6 miliardi), anche se va ricordato che la Germania conta 22 milioni di abitanti in più dell’Italia.

Il fermo amministrativo è uno degli incubi del contribuente inadempiente. Nel caso in cui il debitore non proceda al pagamento di quanto richiesto, si arriva fino al pignoramento e alla vendita all’asta del mezzo. Ma quando scatta e come può essere cancellato? A spiegarlo è l’Agenzia delle entrate-Riscossione.

E' ancora possibile usufruire del bonus mobili ed elettrodomestici. Grazie ad una proroga concessa dalla Legge di Bilancio, fino al 31 dicembre 2017 si potrà infatti richiedere l'agevolazione per gli acquisti che si effettueranno nel 2017, ma potrà ottenerla solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato a partire dal 1 gennaio 2016. La detrazione Irpef cui ha diritto il beneficiario del bonus, è pari al 50% per una spesa totale massimo di 10.000 euro. La detrazione deve essere ripartita tra gli aventi diritto in dieci quote annuali di pari importo.