Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Promuovere una legge per tassare del 20% le bevande zuccherate con valori progressivi, e porre precise restrizioni alla pubblicità di prodotti destinati ai bambini con un profilo nutrizionale sbilanciato. E’ l’appello de Ilfattoalimentare.it contenuto in una lettera aperta al Ministro della salute di medici, nutrizionisti, dietisti e operatori del settore per l’adozione di una tassa sullo zucchero. Una tassa sullo zucchero perché l’emergenza obesità è realtà e perché funziona. La rivista online specializzata in alimentazione, correda la lettera di molti dati ed esperienze che avvalorano l’appello.

Il fisco punta su fatture telematiche e lotteria degli scontrini per premiare la lotta all’evasione. Dopo la fattura elettronica, che scatta da gennaio, arriva lo scontrino elettronico che manderà in soffitta il vecchio tagliando cartaceo necessario per comprovare gli acquisti.

È quanto prevede un articolo della bozza del decreto fiscale collegato alla manovra, che contiene anche le norme della pace fiscale annunciata dal governo.

di Valeria Zeppilli

Il cittadino che si reca presso gli uffici dell'Agenzia delle entrate per avere delucidazioni sulla propria posizione contributiva e viene consigliato male dall'operatore dello sportello ha diritto a essere risarcito del danno eventualmente subito per essersi fidato di quanto riferitogli.

Negli ultimi 20 anni (1997-2017) il peso delle tasse in capo ai 41 milioni di contribuenti italiani è aumentato di 198 miliardi, la media dell’evasione fiscale è al 16,3% che ha portato a una sottrazione al fisco di 113 miliardi. Lo rileva la Cgia di Mestre, secondo la quale se l’inflazione in questi 2 decenni è aumentata di quasi il 43%, le entrate tributarie sono cresciute di oltre 65 punti, vale a dire il 22,5% in più del costo della vita.  

Con il mese di settembre finisce l’estate e la stagione delle vacanze, inizia l’autunno e si riparte con un nuovo anno scolastico. Le scuole hanno riaperto in tutte le regioni e ci si è già messi in moto per acquistare nuovi libri, quaderni e materiale didattico necessario. Tante saranno le attività da programmare nel corso dell’intero anno dalla mensa al corso di teatro, dal pre e/o post scuola alle gite, e tanto altro. Presi dal turbinio di tutti questi eventi in pochi conoscono la possibilità di poter detrarre tutte queste spese scolastiche, ma è opportuno invece esserne bene informati in modo da potersi attivare nei tempi e nelle modalità previste per fruire delle detrazioni previste.

Nuovo appuntamento per chi ha aderito alla definizione agevolata delle cartelle. Il 1° ottobre è il termine entro il quale effettuare il pagamento della quinta e ultima rata della “rottamazione” prevista dal decreto legge n. 193/2016, ma anche della seconda rata della cosiddetta rottamazione bis (D.L. n. 148/2017) per i debiti affidati in riscossione dal 1° gennaio al 30 settembre 2017. Il termine ultimo per il pagamento di entrambe le rate è fissato al 30 settembre 2018 che però cade di domenica e quindi, come stabilito dalla legge, la scadenza è spostata al primo giorno lavorativo successivo, ovvero a lunedì 1° ottobre.

Cosa fare quando si riceve una cartella esattoriale? È sempre necessario pagare o si può fare ricorso ottenendo l’annullamento? Sono queste fra le domande più frequenti che ci rivolgono i consumatori.

Ecco allora qualche consiglio per capire, analizzando la cartella esattoriale ricevuta dall’Agenzia delle Entrate – Riscossione se c’è una possibilità di opporsi o se non resta che pagare.