Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

 L'Unione Nazionale Consumatori

con sede nazionale in Roma via Duilio n.13, è la più antica associazione di consumatori ed utenti, infatti l'anno di fondazione risale al 1955, è elencata nello specifico albo presso il Ministero dell'Industria, del Commercio e dell'artigianato quale organismo dotato dei requisiti richiesti dalla legge e deputato a rappresentare gli interessi dei cittadini nei vari campi della salute, della sicurezza, del commercio, ecc.
    L'Unione Nazionale Consumatori, il cui segretario nazionale Vincenzo Dona  dotato di indiscussa professionalità, acquisita sul campo attraverso innumerevoli battaglie a difesa e tutela dei consumatori, è dislocata su tutto il territorio nazionale con le proprie sedi territoriali, pertanto l'esigenza di essere presente anche in Reggio Calabria nasce dalla consapevolezza che solo l'associazionismo ovvero l'agire in modo unitario può tutelare realmente il singolo utente sempre più obbligato a confrontarsi nella vita quotidiana con leggi e regolamenti complessi ed  il più delle volte incomprensibili, offerta di beni e servizi nuovi, difficoltà di reperire mezzi e strumenti per fare valere le proprie ragioni per diritti violati a costi contenuti.
    L'Associazione non persegue fini di lucro, è apartitica ed apolitica ed agisce esclusivamente con volontari che impiegano il loro tempo libero e le loro risorse a tutela di tutti i cittadini, in particolar modo dei più deboli contro i soprusi che avvengono nella maggior parte dei casi a loro totale insaputa.
    Vi invitiamo quindi a rivolgervi alla nostra e-mail o alla nostra sede per segnalare i vostri reclami nel caso in cui vengono ignorati i vostri diritti di utenti o meglio di cittadini, o anche solo per darci dei suggerimenti utili al fine di migliorare e rendere più proficuo il nostro impegno.

 

ALL’UNC DI REGGIO CALABRIA IL PREMIO
VOCE DEI CONSUMATORI  2007” 

 targa

 

Il 29 Novembre 2007, si è svolto in Roma presso il centro congressi Montecitorio, alla presenza del  Ministro dello Sviluppo Economico, Pier Luigi Bersani, il convegno nazionale “consumatori oggi 2007” organizzato dall’Unione Nazionale Consumatori in occasione della consegna dei premi “Vincenzo Dona, Voce dei Consumatori”, patrocinato fra l’altro dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane.

Nell’occasione, è stato istituito un premio annuale per le tesi di laurea sul consumerismo, intitolato a Vincenzo Dona, padre del consumerismo italiano e fondatore nel 1955 dell’Unione Nazionale Consumatori, la più antica associazione di consumatori. A Vincenzo Dona,  scomparso nel 2006, i Comuni di Roma e di Agrigento, città natale, hanno deciso di dedicare, rispettivamente, una via e una piazza.

Presente al convegno un ospite d’eccezione: Ralph Nader, l’avvocato statunitense “padre” della class-action d’oltre oceano, attivo nella tutela dei consumatori fin dagli anni ‘60, con le sue lotte contro i colossi dell’auto accusati di dedicare poca attenzione alla sicurezza dei modelli prodotti.

Ralph Nader è stato giudicato dal “Times” uno dei cento americani più influenti del ventesimo secolo, due volte candidato alla presidenza degli Stati Uniti d’America. Ha parlato del suo attivismo a tutela dei consumatori, affrontando il tema della class action (la possibilità cioè per i consumatori di partecipare a cause collettive per ottenere il risarcimento del danno subíto da intere categorie di cittadini) che tuttavia da sola non basta, ma è necessario, ha proseguito una educazione consumeristica che parta dalla scuola e coinvolga anche gli adulti,  “Era ora che arrivasse in Italia la class action, ha spiegato Nader, perchè dà ai singoli cittadini, attraverso le associazioni dei consumatori, la possibilità di poter fermare i furti e gli imbrogli effettuati sul mercato”.

“Un singolo consumatore può fare ben poco da solo, in gran numero, invece, i consumatori possono fare gran passi in avanti ed evitare ingiustizie”. Oggi nelle scuole, ha spiegato, “si insegna l’economia dal punto di vista delle aziende, ma non da quello dei consumatori”.

Erano presenti ed hanno dato vita ad una tavola rotonda, condotta dal noto conduttore Bruno Vespa, Antonio Catricalà, Presidente dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato, Alessandro Ortis, Presidente dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas, Francesco Pizzetti, Garante per la protezione dei dati personali, Guido Alpa, Presidente del Consiglio Nazionale Forense, Anna Bartolini, membro del Consiglio Europeo dei consumatori.

Non sono mancate inoltre le premiazioni. I riconoscimenti sono andati al ministro Bersani (premio Vincenzo Dona 2007), a Ralph Nader, ad Antonio Lubrano, il giornalista che ha dato voce alle proteste dei consumatori in televisione,  al giornalista e conduttore del programma televisivo in difesa dei consumatori “Mi manda Raitre”  Andrea Vianello.


Premiazione

Un riconoscimento è andato inoltre ai due comitati dell’Unione Nazionale Consumatori di Bologna e Reggio Calabria che si sono distinti per l’importanza dell’ attività svolta a tutela dei consumatori.

E’ un premio ambìto, se si considera che i comitati dell’Unione Nazionale Consumatori in Italia superano il centinaio, e che la designazione è stata effettuata da una commissione di valutazione che ha tenuto conto di diversi parametri quali, la presenza sul territorio, l’impegno nell’attività svolta, le tematiche affrontate a tutela dei consumatori, ecc.

La consegna del premio che si chiama appunto “la voce dei consumatori ” effettuata direttamente dal Ministro Pier Luigi Bersani, rappresenta, afferma l’Avv. Saverio Cuoco, responsabile dell’Unione Nazionale Consumatori di Reggio Calabria,  una ricompensa  per il lavoro svolto che va sicuramente condivisa con tutti i collaboratori  dell’associazione e da dedicare a tutti i consumatori e utenti ai quali l’associazione ha in questi anni dato voce.