Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

 

Hanno fatto notizia le recenti sanzioni dell’Ordine dei biologi nei confronti dei comportamenti di alcuni nutrizionisti. Chi vantava di poter trattare malattie autoimmuni senza farmaci e chi propugnava la dieta paleo

Sabrina Bergamini

Si fa presto a dire dieta. Si fa presto, qualche volta, a incappare in regimi alimentari inadatti, che vantano successi “miracolosi” e proprietà terapeutiche inesistenti nei confronti delle patologie di cui si soffre. Qualche volta diventa facile anche farsi dare, dietro pagamento, profili alimentari online senza alcuna consulenza. Una serie di comportamenti durante l’estate hanno sollevato l’attenzione dell’Ordine nazionale dei biologi. Con altrettante sanzioni.

Fare sport nei più suggestivi luoghi della Capitale, all’aria aperta e con un allenamento ad alta intensità che accelera il metabolismo e consente di consumare grassi e calorie anche nelle 48 ore successive. È questa la filosofia di Impacto Training, il programma di allenamento ideato dal preparatore atletico Fabio Inka e ormai diffusissimo a Roma e in diverse città d’Italia.

La formula è semplice: gruppi eterogenei di persone si danno appuntamento in piazza, al parco, in vari luoghi all’aperto per allenarsi con i trainer di Impacto. Ma non solo: non mancano gli appassionati che seguono gli allenamenti su YouTube o con il libro.

I consumi di prodotti biologici sono cresciuti del 5% in un anno e sono entrati nel carrello della spesa degli italiani. La metà afferma di consumare bio almeno una volta a settimana. La fotografia del settore al Sana, in programma a Bologna dal 6 al 9 settembre

Sabrina Bergamini

Il biologico è entrato nel carrello della spesa degli italiani. Sempre più presente nelle dispense, sempre più in vista sugli scaffali dei negozi, è uscito da tempo dalla nicchia ed è una scelta sempre più diffusa e apprezzata. Perché collegata a scelte di valore, al rispetto di salute e ambiente, a temi quali la sostenibilità e la sicurezza.

In Spagna si è verificato un focolaio di infezione da Listeria a seguito del consumo di derivati di carne suina che ha colpito 270 persone e provocato la morte di due persone.

Listeriosi

La listeriosi si può contrarre attraverso il consumo di alimenti contaminati dal batterio Listeria monocytogenes. Questo microrganismo è molto diffuso nell’ambiente e in mancanza di adeguate condizioni igieniche può raggiungere molti dei nostri alimenti (frutta, verdura, carne, alcuni formaggi, ecc.). La pericolosità è in funzione della “numerosità” delle Listerie presenti.

di Gabriella Lax

Educare ad una sana alimentazione fin da bambini a scuola assicura meno problemi legati all'obesità e, quindi alla salute, per gli uomini di domani. A tale scopo è stato presentato alla Camera il ddl "Introduzione dell'insegnamento dell'educazione alimentare e agli stili di vita sani nelle scuole primarie e secondarie di primo grado" d'iniziativa del deputato Minardo, pronto ad essere assegnato all'esame delle commissioni.